• Facebook Icona sociale
  • LinkedIn Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • Google+ Icona sociale
  • YouTube Icona sociale

TORINO - Via Chiri 2A, 10091 Alpignano (TO)

ROMA - Via G.B. Tiepolo 3, 00012 Guidonia Montecelio (RM)

REGGIO CALABRIA - Via Nazionale 15, 89040 Monasterace (RC)

Tel. 338-1825711

Informativa sul trattamento dei dati personali e sull'uso dei cookie

© 2018 by ARSolution s.r.l.s. - P.IVA 03014760809.

VALUTAZIONI DI IMPATTO ACUSTICO

ARSolution con rapidità e prezzi vantaggiosi è in grado di redigere la RELAZIONE DI IMPATTO ACUSTICO necessaria per l’apertura della tua attività. Ti ricordiamo infatti che il nullaosta di impatto acustico è un documento obbligatorio ai sensi dell’art.8 della Legge 447/95 per tutte le attività produttive e commerciali:

Il nullaosta d’impatto acustico è richiesto in caso di apertura, modifica/potenziamento o cambio di gestione di un’attività commerciale.

 

  • Bar, pub, ristoranti, paninoteche, discoteche

  • Hotel, agriturismo, residence

  • Circoli sportivi e ricreativi

  • Attività industriali

  • Centri commerciali e negozi

 

I nostri tecnici, iscritti negli appositi albi come “tecnici competenti in acustica ambientale”, sono dotati di tutta la strumentazione necessaria in classe 1 (fonometri, calibratori e sorgenti omnidirezionali e direzionali, macchina al calpestio) opportunamente tarata e certificata.

HAI BISOGNO DI UN ESPERTO IN ACUSTICA ?

FISSA UN APPUNTAMENTO PER UN PREVENTIVO GRATUITO

Potrai parlare con uno dei nostri esperti per analizzare il tuo problema di rumore e intervenire con soluzioni veloci ed efficaci per l’isolamento acustico o l’insonorizzazione di aziende, edifici e studi di registrazione.

RELAZIONE TECNICA

Le misure fonometriche effettuate saranno riportati nella relazione tecnica che riporterà i seguenti dati:

  • luogo, ora e data del rilevamento;

  • descrizione delle condizioni meteorologiche,

  • descrizione del sito di misura;

  • tempo della misurazione e periodo di riferimento (orario diurno o notturno);

  • classe di destinazione d’uso del luogo in cui avviene il rilievo;

  • strumentazione impiegata, grado di precisione e data dell’ultima taratura;

  • andamento temporale dei livelli sonori e del livello continuo equivalente di pressione sonora (LAeq);

  • diagrammi degli spettri di frequenza dei livelli minimi lineari per ciascuna misura;
    verifica della presenza di eventuali componenti impulsive, tonali, o del tempo parziale;
    giudizio conclusivo.